Nella tradizione italiana il coronamento del periodo Natalizio avviene nella notte tra il 5 e il 6 Gennaio, con l’arrivo della Befana. Chi da bambino non ha aspettato con trepidazione il momento di svuotare la magica calza che nella notte era stata riempita di doni?

Ma ti sei mai chiesta chi è veramente la Befana e da dove nasce questa tradizione?

Il termine Befana nella cultura italiana sta ad indicare una vecchietta vestita di stracci e sporca di fuliggine che premia o punisce i bambini portando doni o carbone a seconda del loro comportamento.
L’origine della Befana è probabilmente connessa a una serie di riti propiziatori pagani legati all’agricoltura e alla stagione dei raccolti. Il fatto che sia vestita di stracci è un collegamento con la natura spoglia che se ne va via portando con sé le pene dell’anno passato.
Gli antichi Romani si appropriarono di questi riti per celebrare Madre Natura. Durante le dodici notti dopo l’inizio dell’inverno, che rappresentavano i mesi dell’anno, credevano che alcune figure femminili volassero sui campi coltivati per augurare un buon raccolto per l’anno successivo.
Con l’arrivo del Cristianesimo, la Chiesa iniziò a condannare tutti i riti e le credenze pagane. La versione cristiana della Befana nasce invece da una leggenda risalente al XII secolo. Secondo questa versione i Re Magi, diretti a Betlemme per portare i doni a Gesù Bambino, non riuscendo a trovare la strada chiesero indicazioni a una vecchietta. La donna, pur dando le informazioni richieste, decise di non seguire i Re Magi e di non portare omaggio al bambino. Pentendosi in seguito di questa scelta, uscì di casa per raggiungerli, ma non riuscì mai più a trovarli. Così si fermò in ogni casa lungo il cammino, donando alcuni dolci ai bambini che incontrava nella speranza che uno di questi fosse Gesù. Da allora la vecchina fa il giro del mondo nella notte dell’Epifania e porta dolci e doni ai bambini per farsi perdonare della sua scelta.
Qualunque sia l’origine del suo significato, ben venga la Befana e i suoi graditi dolci! Attente però a non esagerare… e se proprio non potete farne a meno, tranquille c’è sempre JoyDerm Crema Anticellulite che aiuterà a rendere i vostri peccati di gola più leciti…

TORNA AL BLOG

Pin It on Pinterest

Share This